Prova Gratuita GDR
Google
Prova Gratuita GDR
Google
Gocce di Rugiada
Purificatori d’acqua sopralavello e sottolavello: caratteristiche e differenze.
Purificatori d'Acqua
04/10/2022

I depuratori di acqua ad uso domestico apportano moltissimi benefici, per questo sono sempre più diffusi nelle nostre case, perché permettono di ottenere acqua filtrata e sana direttamente dal rubinetto di casa. Tra i notevoli vantaggi che hanno c’è da ricordare la possibilità di ottenere direttamente dal rubinetto acqua frizzante e refrigerata. Possono essere diversi i metodi di filtrazione utilizzati, facendo distinguere questi apparecchi tra quelli che utilizzano la microfiltrazione e quelli che usano l’osmosi inversa.

Quelli ad osmosi inversa si basano sul principio fisico per cui se si applica una pressione ad una soluzione attraverso una speciale membrana, allora dall’altro lato della membrana si ottiene acqua purificata dalle sostanze nocive che sono disciolte. Infatti la membrana è in grado di trattenere i sali disciolti, i metalli pesanti, i batteri; in questo modo l’acqua ottenuta che si andrà a bere è in grado di depurare meglio il nostro organismo, liberandoci da scorie e tossine, ed ottenendo anche un effetto diuretico migliore.
Tutti questi vantaggi li si ottiene efficacemente con gli erogatori domestici, che si possono facilmente installare nelle nostre case, e che richiedono solamente una manutenzione contenuta.
Magari ti starai chiedendo se sono necessari dei lavori invasivi nella tua cucina. I nuovi modelli disponibili sono facilmente installabili e si integrano bene in ogni ambiente, in base allo spazio disponibile ed alle preferenze personali si puòscegliere di integrarlo scegliendo tra modelli sopralavello o sottolavello.

I modelli sopralavello

Questo tipo di erogatore si integra facilmente in qualsiasi ambiente grazie alle linee essenziali ed alle dimensioni contenute, utili per chi ha a disposizione spazi limitati. Come spiegato dal nome stesso questi modelli si appoggiano direttamente sul lavello senza interventi particolari, è sufficiente un collegamento alla rete idrica ed una presa elettrica, così come la presenza di un eventuale bombola di anidride carbonica a cui puoi ricorrere se desideri avere a disposizione anche l’acqua frizzante. Il depuratore sopralavello permette di erogare non solo acqua depurata, ma anche acqua frizzante e fresca, sempre dallo stesso apparecchio, nel momento stesso in cui lo desideri. Questo tipo di depuratori hanno anche il vantaggi di essere facilmente trasportabili, magari per un trasloco, e molto spesso sono scelti per l’utilizzo in uffici o laboratori.
Il funzionamento è molto intuitivo, infatti mediante la pressione di comodi pulsanti presenti nella parte frontale si sceglie il tipo di acqua che si preferisce.

I modelli sottolavello

Un ottima soluzione salvaspazio, con un montaggio “non a vista” l’apparecchio si posiziona sotto il lavello della cucina. Questi depuratori sono generalmente dei modelli ad osmosi inversa. Tutta l’apparecchiatura di depurazione o di osmotizzazione viene installata sotto il lavello, insieme alle eventuali bombole di CO2 per la gasatura dell’acqua, la cui durata può essere anche di svariati mesi di utilizzo.
Tramite un piccolo foro un secondo rubinetto si affianca al rubinetto principale del lavello, e da questo si preleva l’acqua depurata, eventualmente gasata e rinfrescata. Per chi non volesse avere due rubinetti separati, è possibile semplicemente sostituire il rubinetto già presente con altri modelli a 3 o 5 vie, avendo in questo modo integrato nello stesso rubinetto tutte le possibili combinazioni di utilizzo; inoltre questi rubinetti sono provvisti di aeratori antibatterici, che evitano la profilerazione dei batteri nelle tubature.
Se si ha una cucina piuttosto piccola questa soluzione è particolarmente indicata per recuperare spazio. Il tecnico effettua l’installazione collegando l’apparecchio al tubo dell’acqua di ingresso, collegandolo ad una presa di corrente ed il tubo di scarico dell’acqua esausta allo scarico, senza lasciare alcun collegamento a vista.

La manutenzione degli erogatori di acqua domestici

Per il corretto funzionamento dei depuratori d’acqua è di fondamentale importanza eseguire la manutenzione ordinaria almeno una volta all’anno. Le operazioni di pulizia degli erogatori, seppur semplici, devono essere eseguiti da tecnici specializzati.

Conclusioni

In questo articolo abbiamo analizzato le caratteristiche principali e le differenze tra depuratori sopralavello e sottolavello Anche un’altra puntata del nostro blog è terminata.
Segui i nostri canali Instagram e Facebook per rimanere aggiornato su tutte le novità!

* “depuratore” è un termine usato nel gergo parlato dai non addetti ai lavori per descrivere un’apparecchiatura per il trattamento domestico dell’acqua potabile. Tale termine non è riconosciuto dal Ministero della Salute in quanto troppo generico.

Altro da leggere …

Acqua del rubinetto: si o no?

Acqua del rubinetto: si o no?

È arrivato il momento di fare chiarezza: l’acqua che esce dal rubinetto della cucina, è buona o no? A onor del vero, per legge, è controllata continuamente. L'attuale normativa europea, infatti,...

leggi tutto
Microfiltrazione o osmosi inversa?

Microfiltrazione o osmosi inversa?

L’installazione di un purificatore dell’acqua domestica è la soluzione più economica e salutare che tu possa scegliere. I sistemi per il trattamento dell’acqua rispondono a molteplici necessità di...

leggi tutto